Quali tecnici riusciranno a non farsi scannare dalla crisi?

Scrivo questo articolo mentre sto per andare in ferie.

La gente è preoccupata, a volte disperata, spesso semplicemente abbattuta e scoraggiata.

Ma qualunque sia lo stato d’animo tutti cercano le risposte alla seguenti domande: “Come sarà il mio futuro lavorativo? Come farò? Ce la farò?” ecc…

Da quando ho iniziato la mia attività con CorsiCosenza mi capita sempre più spesso che molti mi chiedano come la pensi a tal riguardo e (il più delle volte) qualche indicazione su cosa fare per non essere inghiottiti dalla crisi (anche se non sono nè un guru, nè un economista e nè un veggente).

La prima cosa da sottolineare è questa: siamo in un periodo di crisi, ovvero un momento di contrazione economica (e questo è innegabile).

Altro dato di fatto è che: “Cresce la disoccupazione in Italia, lo dice l’Istat, crescono i poveri, lo dicono osservatori e rapporti provenienti dai più disparati istituti di ricerca, cresce chi col lavoro perde tutto, anche la casa e il diritto di esistere. I nuovi poveri, quelli buttati in mezzo alla strada dalla crisi, senza nemmeno il paracadute di una famiglia che possa dare una mano, oggi sono ex manager, imprenditori e piccoli artigiani: tutti con un fallimento lavorativo e di vita alle spalle – il sole 24ore

Bene, detto questo sta di fatto che con la crisi non ci sarà “meno per tutti”. La realtà è che da qui ai prossimi anni: “Ci sarà di più per pochi”.

 

LA RISPOSTA ALLA DOMANDA BASE

 

Ok, partiamo innanzitutto con rispondere alla domanda base : “quali sono le persone che verranno inghiottite dalla crisi?”.

La risposta a questa domanda, e sono certo che chiunque abbia un po di sale in zucca concordi, è la seguente:

 

“Diverrà inutile chiunque oggi sia sostituibile”

 

Hai presente quel vecchio detto popolare “Tutti sono utili, nessuno è indispensabile”?

Ecco, una cavolata… e ti spiego perchè!!!

In tutte le aziende vi sono delle persone che sono fondamentali (ma non per forza Titolari o Dirigenti). Senza queste persone infatti la produzione e le attività rallentano, stentano, perdono qualcosa…

 

Ma come faccio a diventare indispensabile?

 

Lo so, te lo starai domandando.

Bene, sappi che l’unica cosa che ti serve nel mondo odierno e che ti rende insostituibile e migliore degli altri tuoi competitor è:

 

La formazione

 

Non c’è nulla di più importante e di più raro nel mondo di oggi.

Infatti che tu sia un titolare, un manager, un libero professionista, un impiegato o un operaio, devi fare in modo di formarti al meglio delle tue possibilità.

Ora, a prescindere dal tuo impiego (Libero professionista, dipendente, collaboratore, eccc..) fatti questa domanda:

 

Quanto tempo e risorse ho investito per la mia formazione quest’anno?”

E non parlo solo, ad esempio nel caso dei tecnici, dei corsi seguiti per avere i “crediti per la formazione continua”, ma parlo di formazione ad un livello più alto, di formazione innovativa, di formazione che ti apra le porte alle nuove professioni emergenti.

Sveglia!!! E’ finita la pacchia. Oggi o ti dai da fare per migliorarti e diventare insostituibile, o sei un un pesce fuori dall’acqua. E i pesci fuori dall’acqua muoiono!!! E’ solo questione di tempo.

 

Una buona notizia

 

La buona notizia che ti do è che verosimilmente ci sono ottime possibilità che i tuoi competitor non pensino minimamente a come migliorarsi e possibilità ancora più alte che siano troppo pigri e demotivati anche solo per pensare di reagire alla situazione che li travolgerà.

Quindi, per quanto è dura, le possibilità di risollevarti e uscire dalla crisi volgono a tuo favore.

 

Un consiglio: datti da fare

 

Bene, ora che hai un’idea più chiara di casa fare non ti resta rimboccarti le maniche!!!

Come? Individua il tuo settore di riferimento e diventa il migliore, ecco come!

Sei appassionato di energie alternative? Diventa un Energy Manager

Ti interessa l’informatica? Diventa un programmatore php

E cosi via…

L’importante è, a prescindere da ciò che vuoi fare, diventare il migliore, un punto di riferimento per i tuoi clienti, un mito da eguagliare per i tuoi competitor!!!

 

Una piccola dritta 😉

 

Sono decine le professioni emergenti che potresti intraprendere, ma se stai leggendo questo articolo sul mio blog evidentemente sei interessato al mondo della sicurezza sul lavoro, giusto?

Bene, allora ti svelo un piccolo segreto!!!

 

La professione di formatore nella sicurezza del lavoro è diventata indispensabile per aziende ed  enti di formazione.

Se vuoi scoprire tutto sulla figura del formatore, e sui numerosi vantaggi che ti offre clicca qui!!!

 

A presto, e buona Formazione!!!

Vincenzo Staltieri.